Frontex, -84% arrivi nell’Ue nel 2017, ma in Italia salgono del 33%

Bruxelles – Il numero dei migranti arrivati illegalmente nell’Unione europea nei primi quattro mesi del 2017 sono stati 47.000, l’84% in meno rispetto allo stesso periodo del 2016, ma l’Italia continua a vedere numeri in crescita.

Ad aprile sono stati 12.900 i migranti sbarcati in Italia attraverso la rotta del Mediterraneo centrale, con un aumento del 19% rispetto a marzo. In tutto sono oltre 37.200 i migranti arrivati in Italia nei primi quattro mesi dell’anno, il 33% in più rispetto allo stesso periodo del 2016. Sono i dati di Frontex.

I principali Paesi di provenienza dei migranti per l’Italia nei primi quattro mesi del 2017 sono Nigeria, Bangladesh e Costa d’Avorio. Da inizio anno è aumentato il numero di migranti in arrivo da Bangladesh, Marocco e Pakistan. Molti dei migranti sbarcati in Italia hanno lavorato in Libia, ma poi hanno deciso di lasciare il Paese a causa della situazione instabile e delle possibilità limitate di lavoro.

Sono stati in tutto 14.100 i migranti entrati illegalmente nell’Unione europea attraverso le tre principali rotte migratorie ad aprile, il 2% in più rispetto al mese precedente.