Eurobarometro, 80% cittadini Ue chiede di più per lotta a terrorismo

Bruxelles – I cittadini europei chiedono soluzioni all’Unione europea e tra le preoccupazioni maggiori vi sono alcuni temi chiave come il terrorismo, la sicurezza e la migrazione. E’ l’immagine che emerge dall’indagine condotta nel marzo 2017 da Eurobarometro e commissionata dal Parlamento europeo, in cui sono stati intervistati 27.901 cittadini nei 28 Paesi Ue.

L’azione europea nella lotta al terrorismo è insufficiente in media per oltre la metà dei cittadini europei (57%). Il sentimento di insoddisfazione circa il lavoro svolto dall’Ue nel campo del terrorismo  è più alto in Grecia (80%), Portogallo (71%) e Italia (69%), mentre fanno registrare risultati più nella media gli intervistati di Francia (57%) e Germania (56%), recentemente toccati nel cuore da attacchi terroristici di matrice islamica.

La maggioranza dei cittadini europei vuole quindi che l’Ue faccia di più per rispondere alla sfida della lotta al terrorismo (80%). A chiedere più interventi comunitari sulla sicurezza sono in particolare Cipro (90%), Spagna e Portogallo (88%), ma il tema è molto sentito anche tra i cittadini italiani e francesi (82%), e tedeschi (79%). Le percentuali restano alte anche in coda alla classifica, con una richiesta di maggior impegno da parte dell’Ue anche per il 72% degli intervistati britannici e il 71% degli austriaci.

Sempre più persone (37%) vorrebbero inoltre essere maggiormente informate sulle politiche antiterrorismo. A guidare questo desiderio di informazione è l’Italia (53%), ma anche Francia (40%) e Germania (36%) si attestano oltre e in linea con la media europea.

In ambito di difesa e sicurezza, il 68% degli intervistati dei 28 Stati membri chiede che l’Ue mostri con più energia il suo valore. In particolare, Italia (74%) e Francia (71%) si trovano sulla stessa lunghezza d’onda, mentre percentuali inferiori alla media in questo campo sono state fatte registrare dagli intervistati di Germania (61%) e Regno Unito (58%).

La maggior parte degli intervistati (73%) ritiene anche che, nell’ampio spettro di politiche dell’Ue, l’Europa può e dovrebbe fare di più per risolvere i problemi legati alle migrazioni. Una larga maggioranza degli intervistati italiani (80%) afferma che ci sarebbe bisogno di uno sforzo comunitario maggiore. Della stessa opinione sono anche i cittadini di Belgio (76%), Germania (73%) e Francia (71%).