Italiani pronti per le vacanze: 80% privilegia i viaggi nel proprio Paese, in linea con l’Ue

Bruxelles – Oltre tre italiani su quattro (80%) amano trascorrere le vacanze restando nello stivale, e quasi il 60% privilegia gli spostamenti in auto. E’ la fotografia del turismo italiano scattata da Eurostat. Dati pienamente in linea con il resto d’Europa: il 73% degli europei nel 2017 ha infatti scelto il turismo domestico, con l’auto in testa ai mezzi di trasporto preferiti (64%). L’istituto di statistica europeo ha registrato 1,3 miliardi di viaggi nel 2017, con una crescita annua del 4%. Il 73% dei cittadini europei ha viaggiato nel proprio Paese, contro il 27% che ha preferito l’estero – di cui il 21% si è recato in altri Stati membri, e il 6% ha optato per Paesi terzi.

I più propensi a passare le vacanze nel proprio Paese sono stati i cittadini di Romania (94%), Spagna (91%) e Portogallo (89%). A preferire invece mete oltreconfine sono stati i lussemburghesi (98%), i belgi (80%) e i maltesi (68%). L’auto monopolizza le scelte di trasporto della gran parte degli europei (64%), seguita da aereo (17%), treno (11%), autobus (6%) e barca (2%). A privilegiare l’auto per i propri spostamenti sono in particolare sloveni (85%), portoghesi (80%), cechi (79%), spagnoli e bulgari (77%). L’alternativa del treno, seppur meno scelta, è più diffusa tra i francesi (15%) e i tedeschi (14%), mentre gli italiani si fermano all’11%, in linea con la media Ue. Più orientati a spostarsi in aereo i cittadini delle isole: Malta (63%), Cipro (49%), e Irlanda (43%). Lo stesso vale per gli spostamenti in barca, preferiti dal 37% dei maltesi e dal 17% dei greci.